PANBRIOCHE ALLE PATATE VIOLA

I mattini porpora e viola con brezze che appena si sentono,
La mite luce infinita che nasce a poco a poco.

(Walt Withman)Giorni senza tempo.

Che giorno è? Dove siamo? É già sera o è ancora pomeriggio? Scendo dal letto? No dai, ci rimango ancora un po’. Sono giorni senza tempo questi: neanche mi accorgo che è passato un anno. Ma in fondo è questa la bellezza intrinseca di ogni festività natalizia che si rispetti: perdere la cognizione di luogo e spazio, rimanere sospesi nel limbo delle cose casalinghe. Alternare pigiama a grembiule e poi di corsa il rossetto rosso e qualche brillantino per uscire, viziarsi, godersi la città. Indossare i tacchi alti per una cena infrasettimanale, vedersi con gli amici senza l’angoscia della sveglia e poi poltrire sul divano per intere giornate. Fare colazione alle 15 del pomeriggio con gli avanzi dolci del giorno prima.

Read More

SANDWICH CHRISTMAS COOKIES

La fantasia è il burro, ma perché sia produttiva bisogna spalmarla su una fetta di pane.

(Italo Calvino)Ode allo strutto

Tempo fa tra queste pagine si discorreva di alimenti e ingredienti del cuore. C’è chi come me tesseva le lodi di pane, pasta e pizza etichettandosi come una donna da tripla P e chi di rimando si definiva una  PBLM (pane-burro-latte e miele). Di fatto i due modi di essere possono andare molto d’accordo tra loro: nessuna delle due parti infatti potrebbe negare all’altra l’indiscutibile bontà di una baguette calda spalmata col burro. Ma il trait d’union tra le due donne in questione è sicuramente lo strutto.

Read More

ARISTA DI MAIALE COTTO CON PRUGNE E CASTAGNE

Tutti dovrebbero avere un segreto, un segreto che ti fa sorridere mentre gli altri parlano del niente

(La_vitruviana, Twitter)Le cose che non sapete di me.

Una bella canzone di qualche anno fa recitava più o meno così: Le cose che abbiamo in comune sono quattromilaottocentocinquanta. Le conto da sempre, da quando mi hai detto “Ma dai, pure tu sei degli anni ’60?” Abbiamo due braccia, due mani, due gambe, due piedi ed un solo cervello … Così ogni volta che ascolto quel brano sorrido tra me e me pensando a quanto in fondo possiamo e riusciamo ad essere tutti uguali. Eppure esiste qualcosa che sia tutto mio, strettamente e unicamente mio, ma soprattutto, in questo mondo dedito alla condivisione di tutta una vita, esiste ancora qualcosa che non sapete di me!?

Read More

FAGOTTINI DI MELE E MARMELLATA

Troppo cerebrale per capire che si può star bene senza complicare il paneCi si spalma sopra un bel giretto di parole vuote ma doppiateMangiati le bolle di sapone intorno al mondo e quando dormo taglia bene l’aquiloneTogli la ragione e lasciami sognare, lasciami sognare in pace.

Samuele Bersani, Giudizi Universali

Me lo diceva sempre mia nonna, quando mi vedeva scalpitare dietro sogni troppo difficili da rincorrere. C’è un tempo per tutto e per tutto c’è tempo. Ogni cosa alla fine va al suo posto.

Read More

1 2 3 4 5 6 31