SMOOTHIE ALLA MELA, CON BANANE, LATTE DI MANDORLE E ORZO

Di scelte importanti….

La nostra vita è costellata di decisioni, scelte, bivi da affrontare. A volte è facile, chiaro, lineare: non ci sono nuvole e non ci sono dubbi. Tutto è semplice come un foglio di carta bianco da riempire. Altre, per la maggiorparte, è la nebbia. Lo sguardo non riesce a percepire nulla, se non forme indistinte di pensieri, aspirazioni, desideri che si intrecciano tra loro stessi. Ogni possibile strada da percorrere sembra complicata, irta, chiusa: la mente non va leggera, il cuore è pesante. Le scarpe che indossi sembrano zavorre pesantissime per tenere ancorate al terreno le tue aspirazioni, in una battaglia impari con la forza di gravità.

Read More

MUFFINS SPEZIATI CON MELE E NOCI (GLUTEN FREE) E LE COSE CHE AMO

[…] La strada è solo una riga di matita
Che trucca gli occhi alla pianura.

Coma Cose, Mancarsi.  

Anche questo Maggio è volato via. È passato in sordina, uggioso e malinconico come il migliore dei Novembre. La luce tarda della sera ha stonato per tutti questi giorni con l’aria fredda e bagnata di pioggia. Lunghe giornate di luce cariche però di nuvole e freddo mentre il profumo di campi e fieno veniva nascosto da quello dei prati inumiditi. Tutte le promesse d’un tepore estivo sono andate disilluse. Non penso d’esser mai stata metereopatica ma certi squilibri mi hanno sfiancato. Proprio io che ho sempre detestato la Primavera, sono finita a rimpiangerne gli odori e i colori mentre con prepotenza la voglia di uscire, svestirsi, bagnare i piedi a mare e non poterlo fare, mi ha snervato le giornate. 

Read More

DI MELE, WAFFLES ALLA CANNELLA E COSE MODERNE

Mi è arrivata una email dal Trentino. Certo è una lettera in forma moderna, come direbbe mia madre a cui proprio non va a giù l’idea che da un certo momento in poi i francobolli si siano dovuti estinguere. Ma è pur sempre una lettera dicevo e per di più una di quelle che fanno palpitare il cuore quando le leggi.

Così, dimentica dell’accezione di modernità della stessa, subito dopo averla aperta e letta, gliel’ho comunicato. A mia madre intendo.

“Mamma mi hanno scritto una mail dalla Val Venosta: vorrebbero ch’io fotografassi le mele Envy™ le ho detto.

“Ah beh … Cose moderne insomma” mi ha risposto lei.



Read More

TORTA DI MELE E MANDORLE

Che Autunno sarebbe senza una torta di mele?

Di mela in mela, di anno in anno, di foglia in foglia. Ciclicamente, come il tepore dell’estate di San Martino, come l’alternarsi dei giorni e delle stagioni, come l’aria che si imbrunisce e le lancette che si rincorrono fino al mattino e poi di nuovo fino alla sera dopo. Certe preparazioni ritornano, scandiscono il tempo della vita. Ogni torta di mele che si rispetti è così: è il passaggio dell’autunno, luce che si accorcia, le domeniche trascorse in casa perché fuori, ormai, è già buio.

Read More

ROSSO DI FOGLIE, ROSSO D’AUTUNNO, ROSSO DELLE MELE DELLA TORTA DI ZIA ELVIRA

[…] Non domandarci la formula che mondi possa aprirti, sì qualche storta sillaba e secca come un ramo. Codesto solo oggi possiamo dirti, ciò che non siamo, ciò che non vogliamo”

Eugenio Montale (Ossi di Seppia)

Le cose della vita ci arrivano piano piano. Salgono su nel silenzio della sera, tra la guancia sul cuscino e gli occhi già chiusi oppure arrivano allo stomaco mentre ti stringi nel cappotto scuro e con la pelle del viso assapori il primo freddo mattutino.  Arrivano.  A volte piano piano.

Le cose della vita ci arrivano addosso col fragore di un temporale improvviso. Investono,  bagnano dalla testa ai piedi, fin nelle ossa; stordiscono come il boato di un tuono, abbagliano di lampi e fulmini e calpestano come foglia bagnata. Arrivano, altre volte invece, con grande rumore.

Ma in fondo, le cose della vita arrivano e basta.

Read More