IRENE BERNI’S RICE PUDDINGS

Pile di libri impolverati…

Che sognassi una casa con una libreria infinita non è mai stato un segreto. Tanti libri e vecchi dischi con cui accompagnare le letture. Pile di fogli minuti, pagine polverose, scritti antichi e moderni. Romanzi, racconti, poesie. Da sempre è stato così. Fin da quando entrai per la prima volta in una biblioteca e scelsi di leggere Anna Karenina. All’epoca conoscevo nulla della letteratura, avrò avuto sì e no 12 anni e attorno a me c’era certamente un’infinità di altri libri più adatti alla mia statura, ma quel nome straniero e tutte quelle pagine fitte e dense hanno avuto un fascino ed un potere incredibile. E’ stato il primo romanzo ch’io abbia scelto di leggere.

Read More

RISOTTO CON CREMA DI MELE, RADICCHIO E NOCI

In questo week end sono tornata bambina.

Mi è sempre piaciuto viaggiare. Mettermi in moto verso orizzonti nuovi è qualcosa che non mi spaventa affatto, anzi mi emoziona sempre e mi rende euforica come un bimbo alla vigilia di Natale. Mi piace mescolarmi tra la gente lungo strade sconosciute, alzare gli occhi al cielo e scoprire nuovi profili stagliarsi contro il blu; mi piace perdermi tra modi di vivere e parlare diversi, respirare un’ aria nuova, scoprire a piedi ogni angolo dei centri storici, curiosare tra le vetrine, assaggiare piatti sconosciuti. Mi piacciono le stazioni dei treni con la nostalgia e le emozioni che si portano dietro, soprattutto se sono io a respirarle a pieni polmoni.

Read More