SABLÈS AU CHOCOLAT

La musica esprime ciò che è impossibile da dire e su cui è impossibile tacere.
(Victor Hugo)
Ero in giro in città a fare acquisti musicali (bacchette e spartiti nuovi …) quando lungo il percorso l’occhio è caduto su alcuni fogli strappati e ingialliti dal tempo. Vecchi spartiti di pianoforte abbandonati sotto cumuli di foglie secche, sul ciglio della strada. Note fittissime accompagnate da un brano in tedesco. Li ho raccolti subito quasi fossero stati scritti su fogli d’oro e adesso li custodisco gelosamente.

Confesso che hanno un fascino tutto loro. Ogni tanto mi soffermo a immaginare a chi potessero appartenere, fantasticando su mille possibili storie vissute attorno a quella melodia. Dita che scorrono veloci sui tasti bianchi e neri; giorni e anni passati lenti, seppellendo un ricordo, e poi d’improvviso, pochi accordi che fanno rivivere tutto, in qualche attimo tenuto stretto da note dolci o amare…
Il senso di libertà, di leggerezza, di trasporto che riempie l’anima quando si suona. Il silenzio che d’improvviso con la musica si dipinge di colori, mentre ciascuna nota stenografa ogni singola emozione.
Difficile non cadere nel romanticismo di fronte a questi vecchi fogli sbiaditi… Così, ho messo su un disco, preparato un tè, infornato qualche biscotto alla frolla montata e mi sono fermata a riflettere sulla quella meravigliosa invenzione dell’uomo, chiamata musica.
RECIPE
(dosi per circa 20/30 biscotti)
200 g di farina 00
30 g di cacao amaro
170 g di burro di buona quaità a temperatura ambiente
120 g di zucchero a velo
1 uovo
un pizzico di sale
80 g di cioccolato fondente
nocciole intere per decorare
In una ciotola lavorate il burro con una forchetta fino a farlo divenire una crema. A parte lavorate lo zucchero con l’uovo e setacciate farina e cacao. Unite il tutto al burro, aggiungendo il pizzico di sale e iniziate a lavorare il composto con un cucchiaio di legno fino a quando non sarà bello omogeneo e pastoso. Trasferite in una sac à poche e su una leccarda, rivestita di carta da forno, realizzate dei piccoli cerchi di pasta. Vi consiglio di non far uscire troppa frolla perchè con la cottura tende a gonfiarsi e crescere e di tenere i biscotti formati qualche minuto in freezer prima di infornarli affinchè mantengano la forma desiderata. Preriscaldate il forno a 170° e cuocete per 10/12 minuti. Fate raffreddare completamente prima di intengerli nel cioccolato fondente fuso e decorarli con la nocciola al centro.
Sono biscotti molto morbidi, la frolla montata è una lavorazione che li rende talmente unici da sciogliersi in bocca.
Buon tè e buona musica…
ricamo

4 Comments

  1. Assunta 9 febbraio 2016

    Sono una ex pianista con un grande rammarico nella vita: non aver continuato a
    percorrere quella strada…Grazie per questo post, le tue parole mi hanno profondamente colpita, è stato come fare un tuffo nel passato. La tua sensibilità bene ti ha fatto immaginare le emozioni e gli stati d’animo che ruotano intorno a questo pianeta meraviglioso chiamato musica…
    Ogni tanto, assalita dalla nostalgia, mi siedo al mio pianoforte e cerco di strimpellare le belle melodie…e anche se le dita sono incerte e non
    hanno più l’agilità di una volta, quel che provo è solo ed indiscutibilmente gioia!!
    Da molti anni, per fortuna, questo vuoto è stato colmato in
    parte dalla mia grande passione per la cucina….che è pur sempre una forma d’arte, vero? 🙂
    Oddio, mi rendo conto solo ora di essere stata troppo prolissa…e non è da me sai?
    Evidentemente lo divento quando un argomento mi sta particolarmente a cuore! 🙂
    E ore, bando alle ciance: mi passi un po’ di questi meravigliosi sablès au chocolat? 😉

    Rispondi
    • debora 9 febbraio 2016

      Cara Assunta,
      sicuramente la cucina è una forma d’Arte e come la esprimi e rappresenti tu poi, diventa un’eccellenza. Ma non abbandonare mai la musica: poco importa essere bravi o assidui e non importa quando si inizi (vedi me, che faccio la vecchietta dietro ad una batteria) perchè le emozioni che essa ti regala, difficilmente si trovano altrove…Sono onorata, ad ogni modo di averti avuto qui! Un abbraccio forte

      Rispondi
  2. valentina 28 gennaio 2016

    E’ vero, questi spartiti hanno un fascino unico e li custodirei anche io gelosamente!
    Foto stupende e biscotti deliziosi, da sempre tra i miei preferiti.. amo la frolla montata 🙂 Bravissima Debora, ti abbraccio! Buona serata :**

    Rispondi
    • debora 28 gennaio 2016

      I prossimi che provo sono le tue gemme!! Bellissime ….

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *