MINI SBRISOLONE AI FRUTTI DI BOSCO

“E’ assurdo dividere le persone in buone o cattive. Le persone sono deliziose o noiose.”
Oscar Wilde
Certe altre poi sono incredibilmente speciali. Ci passeresti le ore insieme ad ascoltarle in silenzio, senza annoiarti mai ma col sorriso dipinto sulle labbra. Il sorriso di chi, stando in loro compagnia, sente di essere a casa. Persone che ti commuovono per la loro genuinità, per la dolcezza dei loro sguardi, per l’importanza di ogni singola parola scambiata.
Persone che ti scaldano il cuore con la loro ironia. Persone che sono passate in punta di piedi sulle brutture della vita e hanno saputo rimanere solide come una roccia in mezzo ai flutti.

Lei, Paola, è una di queste persone.
E questa delizia l’ho assaggiata per la prima volta a casa sua, durante una di quelle giornate trascorse piacevolemente in compagnia sua e di Danilo, che avrei voluto non finisse più.
Questa torta, che io ho realizzato in versione mini, si chiama Sbrisolòna è ed una ricetta tipica di Mantova. Il nome deriva dal sostantivo brìsa, che in mantovano vuol dire briciola e pare che la ricetta risalga a prima del ‘600. Si tratta di una torta di origini povere realizzata con gli ingredienti tipici della tradizione contadina (farina di mais, strutto e nocciole) che negli anni si sono raffinati. La ricetta oggi prevede che le farine (bianca e gialla) e lo zucchero siano dosate in parti uguali, ragione per cui in passato questo dolce era detto “torta delle tre tazze”.
Il tratto caratteristico del dolce sta nella sua consistenza irregolare, dovuta alla lavorazione veloce che porta alla creazione di una frolla composta unicamente da briciole.
Da Paola l’ho assaggiata con una farcitura alla crema, anche se l’originale versione del dolce la vorrebbe nuda e pura. Nel mio caso invece ho preferito farcirla con un velo di confettura ai frutti di bosco ed il risultato credetemi è stato altrettanto buono.

Processed with VSCO

RECIPE
(dosi per circa 6 stampi piccoli)
300 g di farina 00
150 g di zucchero semolato
100 g di burro morbido a temperatura ambiente
una bustina di lievito
1 uovo
confettura a piacere
zucchero a velo per guarnire.
In una ciotola capiente unite la farina, con lo zucchero e il lievito e amalgamate bene tra loro. Unite poi il burro mordibo tagliato a cubetti e l’uovo intero. Iniziate ad impastare con le mani avendo cura di amalgamare insieme gli ingredienti e contemporaneamente assecondare il formarsi delle briciole, più o meno grandi.
Imburrate e spolverate di farina gli stampi, dividete a metà il composto di briciole e stendete un primo strato su ciascuno di essi pressando un po’ con le dita. Farcite con un velo di confettura del gusto che preferite (io ho scelto i frutti di bosco) e poi ricoprite con le restanti briciole ogni stampo.
Cuocete in forno preriscaldato a 170° in modalità statica per almeno 40 minuti fino a doratura del composto. Se vi piace, decorate con lo zucchero a velo.

 

2 Comments

  1. Gabila 25 novembre 2015

    Con il tempo sono diventata un disastro…non ho più il tempo per niente perché sempre presa dalle mille cose da fare, e tu, in parte, sai quali. Oggi pero ho voluto fermarmi un attimo e passare da te per farti i complimenti per aver fatto questo…il blog è un’arma a doppio taglio, ti regala tanto ma ti chiede altrettanto! Bellissimo tutto, il tuo stile lo rivedo anche nelle ricette, le foto sono emozionanti e si vede che sono scattate con criterio e con il cuore!!! Giusta la descrizione della Sbrisolona, nella versione originale ci metto anche le mandorle con la pelle…la tua proposta però mi piace molto di più della classica!!! Ancora una un abbraccio e sono felice di averti incontrata, una donna semplice ma con carattere, questo ciò che vedo! Poi suoni anche la batteria, giusti??!!???!?

    Rispondi
  2. Paola 23 novembre 2015

    Grazie cara Madame, mi hai fatto commuovere! E ora vado a riprovare la TUA SBRISOLONA! La prossima volta vi faccio assaggiare la CAPRESE: è fantastica.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *