SAVORY

BAGELS CON CIAUSCOLO, STRACCHINO, RUCOLA E MELANZANE GRIGLIATE

I due odori più buoni e più santi sono quelli del pane caldo e della terra bagnata dalla pioggia.
(Ardengo Soffici)
Non provengo da una famiglia di grandi cucinieri. Tutt’altro. Nonostante le mie origini terroniche, di cui vado fierissima peraltro, nella mia famiglia d’origine si è sempre cucinato più per necessità e mai per passione. Non ho alle spalle mamme esperte ai fornelli, nè immagini poetiche di nonne con il grembiule bianco e le mani sporche di farina pronte a trasmettere segreti e tramandare ricette.

Read More

PEPERONI CUNZATI

“Per me gli uomini si suddividono in tre grandi categorie: gli stronzi, i mesti e … i papà!”
(D.V.G.)
Sarà perchè mi avvicino al giro di boa … ma in questi giorni mi è presa una nostalgia pazzesca di uno degli uomini più importanti della mia vita. Uno dei ricordi più cari che ho di questa persona, sono le estati trascorse insieme nella casa al mare, che in realtà si trovava in piena campagna. Era un vecchio casolare bianco, con gli infissi in legno scuro, circondato da ulivi e campi arati, nei quali da piccoli si andava a rubare le pannocchie. La sera, in special modo nelle lunghe giornate di luglio, quando il sole tingeva di rosso tutti i terreni circostanti, spesso, invece di cucinare, si accendeva un bel fuoco e nel barbeque ci si divertiva ad arrostire la qualunque: spiedini di carne, pane sciapo, pomodori polposi, melanzane scure, zucchine, ma soprattutto grossi peperoni carnosi.

Read More

RIBOLLITA TOSCANA

Sette cose fa la zuppa: cava fame e attuta sete; empie il ventre e netta il dente; fa dormire, fa smaltire e la guancia fa arrossire.
Detto popolare
Torno da qualche giorno trascorso in Toscana. E’ una terra bellissima che parimenti alla mia ha il culto della buona cucina e conosce appieno il senso della condivisione di una tavola. Spesso mi è capitato di ritrovarmi in ristoranti o agriturismi in cui esisteva un’unica rustica tavolata, ricca e ben imbandita, a cui i commensali, sconosciuti fra loro, erano invitati a sedersi per gustare insieme lo stesso cibo. Ciascuna persona si ritrovava così di fronte ad un buon pasto sola con la propria individualità e il proprio volto ed era chiamata a condividere con gli altri la propria vita e i beni della terra…

CREMA DI PATATE E FINOCCHI, CON SALMONE E SCALOGNO CARAMELLATO

L’arte di inciafrugliare.
Per una “non cuoca” come me, zuppe, creme e vellutate, sono il più grande riscatto.
Facili, veloci e soprattutto sane, sono tutte preparazioni che non richiedono grandi capacità culinarie, ma danno grandi soddifazioni per il palato. Soprattutto se si è bravi a inciafrugliare! Ogni volta che ne preparo una, mi diverto a testare vari accostamenti di sapori e questo, credetemi è uno degli inciafrugliamenti più riusciti.

Read More

FARINATA DI CECI

Volevo preparare le Panelle. Mi ero ripromessa: da brava siciliana nel mio blog, prima o poi, ci saranno tre ricette must della mia terra: pane e panelle, arancine e iris. In ordine di difficoltà, pane e panelle è la cosa che richiede meno impegno e che più facilmente mi riporta con la mente alle mie estati in Sicilia … Il sole caldissimo, l’acqua blu degli scogli di Cinisi, il mercato del pesce alle quattro del mattino, le gite con la barca a Favignana e la nuvola di Erice, il profumo del chioschetto di pane e panelle che raggiungevi scalzo dalla spiaggia per gustarti il tuo bel pranzo a mare insieme ad una cedrata ghiacciata.

Read More

1 4 5 6 7 8